22/05/2017

Da sempre la luce è importante. Leonardo nel suo “Trattato di Pittura” ricorda che quando è cattivo tempo, la luce diventa “mezza luce” e conferisce alle figure “grazia e dolcezza”.

Il chiaroscuro, che fino a quel momento era servito soprattutto per ottenere effetti plastici e di luminosità, con Leonardo diventa un indispensabile strumento per creare soffici penombre, armoniose luminosità e vibranti riflessi.
Il suo chiaroscuro non è una semplice degradazione cromatica, ma uno sfumato atto ad attenuare i duri contorni delle figure ed a dare l’effetto di lontananza, arrivando a modulare il senso dello spazio rendendolo più libero e profondo, superando i limiti delle linee prospettiche.

Con questa concezione Leonardo subordina alla monocromia del chiaroscuro il colore, che non giudica fondamentale per la forma ma soltanto come suo accessorio ornamentale, e d’altra parte, insieme alla figura umana, esprime la natura in piena armonia con i personaggi che raffigura dopo averli intensamente studiati nel profondo.

Da sempre la luce è importante: scopri la nostra 18W.